• Tag Archives FNCF
  • WEBINAR: COVID-19 E DIFFERENZE DI GENERE

    Il Covid-19 ha investito come uno Tsunami ogni aspetto della nostra vita, non solo dal punto di vista della salute, ma anche dal punto di vista sociale e lavorativo. L’emergenza sanitaria ha esacerbato una situazione di diseguaglianza di genere preesistente ed allarmante, in particolare per quanto riguarda l’ambito lavorativo. Questo evento formativo vuol essere dunque un momento di approfondimento sulle tematiche di genere e sulle aspettative per il prossimo futuro, e cercherà di rispondere, anche attraverso le testimonianze di professionisti, alle seguenti domande: quale l’impatto di genere nei vari settori? Quale l’impatto tra i chimici e fisici italiani?

    Venerdì 5 febbraio 2021, dalle ore 16:00 alle ore si terrà l’evento organizzato dalla FNCF. La partecipazione rilascerà 3 crediti ECM ai partecipanti.
    Ore formative: 2 | Previsto massimo: 2500 partecipanti
    Professioni: Chimico – Fisico
    Obiettivo formativo: 16

    Si ricorda che per poter usufruire dei crediti occorre presenziare al corso per la sua durata, superare la verifica di apprendimento (75% livello sufficiente), compilare e trasmettere la scheda anagrafica in ogni sua parte, compilare il questionario di valutazione della qualità percepita entro i termini previsti.

    Le iscrizioni saranno aperte dal 26 febbraio 2021 ore 18.00.

    Cliccare QUI per l’iscrizione:locandina_5marzo2021


  • Convenzione UNI

    Si comunica a tutti gli iscritti che l’Ordine ha aderito alla convenzione stipulata tra la Federazione Nazionale e l’Ente Italiano di Normazione (UNI). La convenzione consente ai Chimici e Fisici, iscritti all’Albo dell’Ordine, di poter sottoscrivere con UNI un abbonamento, a costo contenuto (Euro 50,00 per 12 mesi o Euro 90,00 per 24 mesi), per la visualizzazione delle norme tecniche presenti nell’archivio dell’Ente di normazione. È possibile sottoscrivere l’abbonamento accedendo tramite il sito UNI, cliccando sulla voce “catalogo” e successivamente, nel menù che si aprirà, si dovrà cliccare su “convenzioni”. Si aprirà la pagina delle convenzioni stipulate dall’UNI con diversi Enti, tra cui la nostra Federazione Nazionale. Si può accedere alla pagina della convenzione dal link sotto riportato.

    Accordo UNI – FNCF Federazione Nazionale Chimici e Fisici 

    Nella pagina che si aprirà sono riportate le informazioni sulla convezione e il link che indirizza alla pagina di registrazione.


  • Contributo per l’iscrizione all’Albo dei Chimici e Fisici – anno 2020

    Il Consiglio Direttivo dell’Ordine, nella riunione del 29 giugno 2020, ha deliberato di prorogare la scadenza per il versamento della quota contributiva dal 30 giugno 2020 al 31 luglio 2020, ovvero la data di fine dichiarazione dello stato di emergenza sanitaria. Inoltre, si è deliberato di non applicare la sanzione di mora fino al 15 ottobre 2020 per i versamenti oltre la data del 31 luglio. Tali decisioni sono state assunte per essere in linea con le disposizioni governative per l’emergenza Covid-19, emergenza che non è solo sanitaria, ma anche economica.

    Anche la FNCF ha deciso di prorogare al 31 luglio 2020 il versamento della quota e la non applicazione degli interessi di mora fino al 15 ottobre 2020.

    Si ricorda agli iscritti che lo scorso anno 2019, hanno pagato il contributo, alla Federazione Nazionale, tramite addebito in conto corrente (procedura SDD) dando mandato tramite Chimpay (autorizzazione comunicata a Slimpay) e che non hanno disdetto tale modalità di pagamento, l’addebito della quota spettante alla FNCF sarà fatto sul contocorrente in data 31 luglio 2020. Chi non ha dato la suddetta autorizzazione dovrà versare la quota esclusivamente secondo quanto previsto dalla
    piattaforma PagoPA.

     


  • Aggiornamento in materia di formazione professionale ECM

    Dato il particolare momento di emergenza che coinvolge a più titoli e in forme differenti i professionisti, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Chimici e dei Fisici si è attivata a partire dal 6 aprile 2020, coinvolgendo direttamente le varie Federazioni e Ordini Nazionali delle professioni sanitarie, al fine di valutare insieme alle stesse l’opportunità di ridurre l’obbligo formativo per il triennio 2020-2022 tenendo conto dell’andamento e della durata dell’emergenza stessa, e permettendo dunque una rimodulazione del numero di ECM da acquisire nel triennio 2020-2022. La proposta è stata favorevolmente accolta e pertanto sarà oggetto di discussione nella prossima riunione della Consulta delle Professioni Sanitarie del 28 maggio 2020 presieduta dal Ministro della Salute, in ottica di arrivare con una decisione condivisa da portare alla Commissione Nazionale della Formazione Continua (CNFC), che è l’organo preposto a deliberare in materia di crediti ECM e formazione continua. Per facilitare gli iscritti al raggiungimento dell’obbligo formativo, la FNCF ha ottenuto l’approvazione da parte di Age.na.s. per l’erogazione di formazione in modalità FAD sincrona e pertanto è stato deliberato nell’ultima riunione di procedere con l’organizzazione di tali corsi di formazione a distanza gratuitamente per gli iscritti. Appena la Federazione ci comunicherà l’elenco di questi corsi, sarà trasmesso agli iscritti gli iscritti.


  • La Federazione Nazionale avvia la procedura di riscossione della quota contributiva 2020

    Comunichiamo che il contributo annuale per l’anno 2020, dovuto da tutti gli Iscritti nell’Albo dei
    Chimici e dei Fisici Alla Federazione Nazionale (FNCF), sarà richiesto dalla stessa tramite avviso di
    pagamento PagoPA che verrà spedito entro la metà del mese di marzo p.v. con scadenza prevista
    per il giorno 30 Aprile 2020, a ciascun iscritto.
    Per gli iscritti che risiedono nelle zone rosse individuate nell’allegato 1 del Decreto del presidente
    del consiglio dei ministri 01 marzo 2020, la scadenza di pagamento è prevista per il giorno 30
    giugno 2020.
    L’importo da versare per l’anno 2020 è:
    a) persone fisiche: € 100,00 (di cui € 90,00 per Contributo e € 10,00 per rimborso spese di
    riscossione e diritti di segreteria)
    b) Società tra professionisti (STP): € 200,00 (di cui € 190,00 per Contributo e € 10,00 per
    rimborso spese di riscossione e diritti di segreteria).


  • Aggiornamenti in materia di obbligo formativo ECM

    Viste le difficoltà nel 2019 di acquisire per gli iscritti crediti ECM su materie pertinenti per le professioni di Chimico e di Fisico, e visto che la stessa difficoltà si paventa anche per il prossimo triennio, la Federazione Nazionale si è fatta promotrice di una richiesta di intervento da parte della Commissione Nazionale per la Formazione Continua (CNFC). A seguito di ciò, la CNFC ha deliberato che “gli appartenenti alle professioni sanitarie di cui alla legge 11 gennaio 2018 n.3, ove precedentemente non assoggettati all’obbligo formativo ECM, per il triennio 2020-2022 potranno portare in riduzione i cinquanta crediti formativi ECM che abbiano acquisito entro il 31 dicembre 2019”.
    Questa delibera riguarda esclusivamente i professionisti Chimici e Fisici che non erano assoggettati all’obbligo formativo ECM prima dell’entrata in vigore della Legge 3/2018.


  • Rinnovo cariche Rete delle Professioni Tecniche (RPT)

    In data 25 settembre 2019, l’Assemblea dei Presidenti della Rete delle Professioni Tecniche ha deliberato all’unanimità di riconfermare il Coordinatore, Ing. Zambrano, ed il Segretario\Tesoriere, Dr.ssa Nausicaa Orlandi (Presidente della nostra Federazione Nazionale).

    Con l’augurio che questa conferma della nostra presenza nella RPT possa, in questo nuovo mandato, essere di continuità nel lavoro intrapreso e permettere alle nostre categorie professionali di essere sempre più riconosciute a livello ministeriale.

    La nostra presenza alla RPT é molto importante, anche per ruolo ricoperto dalla Dr.ssa Orlandi, vista la necessità di fare squadra e fronte comune con le professioni sia tecniche che sanitarie, su tematiche importanti quali quella dell’equo compenso, della valorizzazione e tutela del professionista regolamentato, del ruolo del libero professionista nella società. La RPT è ormai un interlocutore consolidato per le istituzioni proprio perché rappresenta oltre 600.000 professionisti ed è in grado di lavorare in sinergia per proporre fattivamente – tramite i propri gruppi di lavoro – istanze, emendamenti e linee guide.