• Tag Archives covid 19
  • EMERGENZA SANITARIA COVID-19 – SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO

    http://www.chimicimessina.it/?p=2899La Rete delle Professioni Techiche (RPT), della quale la FNCF fa parte, ha diramato la circolare n. 25-2020 per fornire delle indicazioni a livello generale e nazionale per i professionisti che si occupano di sicurezza sul lavoro o che si trovano a dover applicare quanto previsto dalla normativa all’interno del proprio contesto lavorativo. Il documento non tiene conto di provvedimenti a livello regionale e/o locale che il professionista è comunque tenuto a rispettare. La circolare può essere scaricata al link sottostante.

    CIRCOLARE n. 25_2020 RPT_salute e sicurezza nei luoghi di lavoro


  • DECRETO LEGGE 17 MARZO 2020, N. 18 (MISURE DI POTENZIAMENTO DEL SERVIZIO SANITARIO NAZIONALE E DI SOSTEGNO ECONOMICO PER FAMIGLIE, LAVORATORI E IMPRESE CONNESSE ALL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19).

    Il DECRETO LEGGE 17 MARZO 2020, N. 18 ha introdotto numerose disposizioni di interesse degli Ordini e degli iscritti. La FNCF ha diramato una circolare che riassume quelle che appaiono di maggiore e principale rilevanza per gli Ordini e i loro iscritti.

    Al link sottostante è possibile scricare la suddetta ordinanza.

    Circolare FNCF su disposizioni contenute nel_DL.17.03.2020


  • INFORMAZIONE IMPORTANTE – CORONAVIRUS (COVID-19)

    Viste le recentissime notizie relative ai focolai di contagio da Coronavirus (COVID-19) verificatisi in alcune Regioni, indice di una situazione in rapida evoluzione, si ritiene fondamentale richiamare l’’attenzione su precauzioni generali a cui attenersi al fine di tutelare la salute propria e della collettività, fatto salvo eventuali ulteriori informazioni che possono essere più aggiornate e/o prescrizioni da Ordinanze Regionali o locali. Per coloro che operano in ambito del SSN attenersi scrupolosamente alle prescrizioni emanate dagli enti presso cui operano.

    Di seguito si riportano le basilari norme comportamentali di prevenzione raccomandate dal Ministero della Salute e che vengono qui riassunte:

    1. lavarsi le mani accuratamente e frequentemente con acqua e sapone o con soluzioni a base di alcol, in quanto le mani sono il veicolo principale di contagio, facendo seguire una disinfezione con l’apposito liquido messo a disposizione.

    2. evitare di toccarsi con le mani non lavate: bocca, naso, ed occhi, in quanto questi sono i canali preferenziali di ingresso del virus.

    3. evitare strette di mano e contatti fisici, raccomandabile tenersi a distanza di circa un metro dagli interlocutori. Ciò vale sia tra colleghi, sia con pazienti e terzi eventualmente presenti in azienda. Qualora nell’’ambito della tua professione risulti difficile mantenere una certa distanza – almeno un metro – dalle altre persone, in particolare quando tossiscono o starnutiscono o se hanno la febbre, valutare di utilizzare mascherine di protezione delle vie respiratorie monouso (il virus è contenuto nelle goccioline di saliva e può essere trasmesso col respiro a distanza ravvicinata).

    4. in caso di tosse e/o starnuti, tossire e/o starnutire in un fazzoletto di carta che poi andrà eliminato (no riutilizzo); in caso di mancanza del fazzoletto tossire e/o starnutire nell’incavo del gomito evitando di coprirsi naso e bocca con le mani. In ogni caso dopo tosse e/o starnuto è necessario lavarsi le mani e disinfettarle.

    5. l’Organizzazione Mondiale della Sanità raccomanda di indossare una mascherina solo se sospetti di aver contratto il nuovo Coronavirus e presenti sintomi quali tosse o starnuti o se ti prendi cura di una persona con sospetta infezione da nuovo Coronavirus (viaggio recente in Cina e sintomi respiratori). L’’uso della mascherina aiuta a limitare la diffusione del virus ma deve essere adottata in aggiunta ad altre misure di igiene respiratoria e delle mani. Non è utile indossare più mascherine sovrapposte.

    Inoltre, il SSN ha recentemente emanato le seguenti direttive che devono ritenersi vincolanti e mandatorie:

    · chiunque fosse venuto o venisse in contatto con persone contagiate o che in un secondo tempo risultassero essere contagiate, è tenuto ad informare il SSN (numero unico nazionale 1500). In tal caso è prevista la quarantena obbligatoria e monitorata.

    · chiunque abbia soggiornato in aree dichiarate a rischio o in quarantena è tenuto ad in formare le autorità sanitarie e alla quarantena domiciliare fiduciaria.

    Si ricorda infine che chiunque manifestasse i tipici sintomi influenzali, quali raffreddore, mal di gola, febbre, difficoltà respiratorie NON deve recarsi di persona né al pronto soccorso, né dal proprio medico, ciò al fine di prevenire una possibile propagazione del virus. Invece, l’interessato dovrà contattare direttamente il SSN tramite il numero unico nazionale 1500, presso il quale potrà richiedere l’esecuzione del test di positività al proprio domicilio.

    Si raccomanda di consultare inoltre:

    · per coloro che hanno esercizi/servizi a contatto con il pubblico anche la seguente circolare ministeriale: circolare esercizi a contatto con pubblico

    · Per coloro che operano nelle strutture sanitarie, per l’’utilizzo dei DPI per il personale sanitario e le precauzioni standard di biosicurezza, si rimanda alla circolare del Ministero della Salute 0005443-22/02/2020-DGPRE-DGPRE-P: circolare_22022020

    Ad ulteriore scrupolo precauzionale, si raccomanda di condividere con familiari e parenti le raccomandazioni di comportamento e le prescrizioni del Ministero della Salute sopra riportate.

    Dettagliate informazioni sull’evolversi della situazione e sulle direttive che di tempo in tempo dovessero essere emesse, sono disponibili sul sito tematico del SSN raggiungibile al seguente link da consultare periodicamente.

    http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus